COMUNICATO STAMPA – TARANTO – BRILLANTE OPERAZIONE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA RINVENTUTE 24 DOSI DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Carceri/OSAPP/Puglia del 20 Maggio 2021

Taranto ancora brillante operazione di servizio a seguito di controllo pacco postale, rinvenuti 24 dosi di varie dimensioni di sostanze stupefacenti per un però complessivo di circa 50 grammi.

La polizia penitenziaria nel carcere di Taranto nonostante la grave criticità organica, e non solo, quest’oggi intorno alle ore 12.45 circa durante la consegna di un pacco postale maliziosamente occultata in una confezione di carne sigillata in busta sotto vuoto, che ha insospettito gli addetti al controllo, sono state rinvenute 24 dosi di varie dimensioni di sostanze stupefacenti per un peso complessivo di circa 50 grammi, un fenomeno, quest’ultimo, sempre più difficile da combattere.

A darne notizia sono i vertici regionali dell’O.S.A.P.P. “DAMATO Ruggiero e SCIABICA Angelo “che elogiano il lavoro degli operatori del reparto casellario, che sin dall’inizio e per gli effetti COVID-19   il loro lavoro si è enormemente incrementato e senza alcun ampliamento   degli organici.

Aggiunge “Pasquale Montesano” Segretario Generale Aggiunto O.S.A.P.P.,

L’obiettivo sindacale è quello di portare all’attenzione del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria come delle restanti Autorità politiche la disastrosa e drammatica situazione del sistema penitenziario in Puglia, le inottemperanze in tema di relazione tra le Parti e nell’equa e trasparente gestione del Personale. il quale con l’emergenza e gli effetti del COVID 19, si trova oggi ad affrontare ulteriore grave disagio legato all’apertura del nuovo reparto di Taranto, in una struttura già estremamente gravata dallo straordinario affollamento e la gravissima carenza degli organici.

Continua Il sindacalista “Montesano”, La regione Puglia può ospitare a pieno regime strutturale 2284 detenuti mentre allo stato ne ospita circa 3400 e registra una carenza negli organici tra 300 unita di cui tra le cui 80/100 solo a Taranto , il deflazionamento delle piante organiche e gli effetti del disastro pugliese mette a serio rischio  non solo il piano ferie estivo ma nel complesso aggrava ancor di più  la situazione ad alcuni istituti della regione oltre a Taranto Trani  Bari e Foggia senza escludere gli istituti di minor grandezza.

Il nostro plauso continua ad andare agli operatori tutti e agli uomini e donne della Polizia Penitenziaria che nonostante la drammaticità del momento con alto senso di responsabilità e sacrificio continuano a garantire la sicurezza del carcere e della cittadinanza. –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Registrazione

Password Dimenticata?

shares