ANSA – CARCERI: OSAPP, ORA UNA DONNA AL VERTICE DEL DAP

(ANSA) – ROMA, 23 FEB – Se l’attuale capo del Dap Bernardo Petralia non venisse riconfermato dalla nuova ministra della Giustizia Marta Cartabia, sarebbe “indispensabile” indicare al suo posto una “figura femminile di prestigio”. A invocare una svolta rosa anche al vertice del dipartimento che amministra le carceri è il sindacato della polizia penitenziaria Osapp, che fa notare che “per decenni hanno primeggiato, esclusivamente, figure maschili improduttive di effettivi miglioramenti nei risultati e nelle condizioni di vita e di lavoro delle carceri, in un sistema in cui sopravvive una classe dirigente abituata a ‘marcare il territorio” anche rispetto a privilegi oramai datati, deleteri e dispendiosi” Secondo il sindacato è “auspicabile” una “stagione di riforme” per l’Amministrazione penitenziaria. Serve in particolare “una nuova e più proficua organizzazione del Corpo di Polizia Penitenziaria (il cui Regolamento data oramai al 1999) per un ‘rinvigorimento’ delle funzioni legate al trattamento rieducativo della popolazione detenuta e nelle attribuzioni di Polizia legate alla effettiva sicurezza delle carceri e nel rapporto con gli altri Corpi”. Un intervento che servirebbe anche a “una esecuzione penale efficace ed utile per il produttivo reinserimento sociale dei detenuti (per garantire una migliore convivenza civile)”. Per tutto questo occorre “una attività creativa e di adeguata sensibilità, sganciata da logiche di spartizione, che solo una figura femminile potrebbe in questo momento garantire”. Se l’obiettivo è “ottenere finalmente meno carcere nella società, la scelta di una donna al vertice – osserva il segretario Leo Beneduci – appare indispensabile per porre fine alle lotte di potere interne, che già si affacciano a rivendicare con il nuovo Governo le migliori poltrone, vantando risultati e competenze di fatto inconsistenti negli anni per il Personale e per l’Utenza”. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Registrazione

Password Dimenticata?

shares